La cura e la manutenzione degli alberi è una pratica molto delicata. Conoscere la fisiologia e gli effetti che ha la potatura sulla bio meccanica di un albero non è da tutti. Anche se un albero giovane e vigoroso, viene tagliato da persone incompetenti, ne viene compromessa la salute e quindi la stabilità dei rami delle branche e dell’intero albero. Essendo, il proprietario del terreno ove è radicato l’albero l’unico responsabile, dei danni causati a cose o persone, (più grande è l’albero, maggiore sarà l’entità dei danni), è buona norma preferire l’intervento di arboricoltori, Tree Climber, o agronomi esperti , in quanto l’albero essendo in primis essere vivente va conosciuto in ogni sua forma e rispettato!

Gli alberi più vecchi, a causa della salute e dello stadio vitale, richiedono maggiore attenzione prima di essere potati; non possono sopportare la potatura come i più giovani. La cura degli alberi ornamentali nei parchi e in ambito urbano deve tenere conto di morfologia, biologia, fisiologia e meccanica della pianta. La moderna arboricoltura, grazie alle nuove acquisizioni scientifiche, ci permette di intervenire mantenendo il valore ornamentale degli alberi. Il tipo di intervento che scegliamo nella potatura di un albero ne determinerà lo sviluppo futuro. In ambito urbano,le drastiche potature che sempre più frequentemente si osservano ai margini delle strade o nei viali, oltre ad essere frutto di incompetenza sono anche effetto dell’insufficienza di scarse risorse finanziarie che non rendono possibile l’effettuazione di interventi più appropriati, quindi più costosi. Oltretutto dovendo intervenire inevitabilmente su un numero di alberi sempre maggiore si tende ad attuare, forme di potatura non molto consone alla salute e alla bellezza della pianta. L’approccio alla potatura, dovrebbe sempre tener conto che la migliore, è quella che si origina da un obiettivo ben definito e da una pianificazione ben precisa che non deve essere guidata dalla logica appaltatoria basata sull’offerta economicamente più bassa, bensì sulla conoscenza degli effetti che le operazioni di potatura esercitano sul comportamento dell’albero.

Le regole “morali” della potatura rimangono essenzialmente tre:
1) la potatura, comunque sia effettuata, è uno stress per la pianta.
2) la miglior potatura è quella che non si vede.
3) le piante più belle rimangono quelle non potate.

LA CAPITOZZATURA
La capitozzatura è il taglio indiscriminato del fusto, delle branche primarie o di grossi rami. Il motivo più comune per cui si pratica, è la riduzione delle dimensioni di un albero. Molte persone hanno paura che gli alberi troppo alti possano costituire un pericolo. La capitozzatura, tuttavia, non è un metodo adeguato di riduzione dell altezza ed in generale delle dimensioni della chioma e non riduce il pericolo né di ribaltamento nÈ di cedimenti. In realtà, la capitozzatura renderà l albero più pericoloso nel lungo termine. La capitozzatura rende gli alberi brutti! La naturale ramificazione di un albero è una meraviglia biologica. La capitozzatura distrugge irrimediabilmente la forma naturale di un albero lasciando, al posto di ramificazioni proporzionate e armoniose, orribili monconi. Senza foglie (fino a 6 mesi l anno in climi temperati), un albero capitozzato appare sfigurato e mutilato; nel periodo vegetativo è una palla di fogliame, densa e senza grazia. Un albero capitozzato non potrà mai più tornare alla sua forma naturale. Sicuramente, un arboricoltore non ti consiglierà di fare, né farà una capitozzatura!

ARIEGGIATURA DELLA CHIOMA
Pratica usata più che altro per il nostro comune “Pinus Pinea”, Pino domestico o da pinoli. Si tratta di sfoltire la chioma, in modo da diminuire drasticamente “l’effetto vela” essendo un albero particolarmente soggetto a sradicamento dovuto al suo apparato radicale molto superficiale in condizioni di forte vento.

SPIGNATURA
La spignatura è una pratica che consente di eliminare tutti i frutti maturi (pigne) e non, che l’albero tende a distaccare naturalmente. Tali interventi, a volte obbligatori, per i proprietari degli alberi che affacciano su strade o all’interno di luoghi pubblici scuole ecc…per evitare danni a cose e persone.