Un prato verde e in salute non cresce da mai solo. Il suo mantenimento necessita di molte cure e accorgimenti per raggiungere il massimo dello splendore.

Oltre a una costante e attenta irrigazione, è necessario operare diversi interventi di routine come:

  • Tosatura; questa deve essere effettuata, di massima, quando l’altezza del manto erboso raggiunge gli 8-10 centimetri. Durante i periodi di crescita rigogliosa, dalla primavera all’autunno, il prato ha bisogno di tagli più frequenti; inoltre bisogna rimuovere il feltro che si deposita sull’erba ed arieggiare il terreno tramite appositi rastrelli o macchinari. Queste operazioni permettono ad acqua e luce di penetrare più facilmente fino alle radici, mantenendo il tappeto erboso forte e resistente.
  • Concimazione; per sostenere e regolare il normale sviluppo di un prato è necessario fornire costantemente gli elementi nutritivi che restituiscono al terreno le sostanze consumate. Un concime minerale completo è composto da tutte le componenti utili alla sintesi della normale attività biologica. Il taglio del tappeto erboso, così come gli agenti atmosferici, impoveriscono la dotazione energetica di partenza. Occorre dunque restituire al terreno i principi attivi in base alle specifiche esigenze. Non esiste infatti una concimazione universale utile per tutti i tipi di prato: piuttosto vanno eseguiti interventi equilibrati
  • Sabbiatura; serve per colmare i vuoti o ricoprire le buche che si possono formare su una superficie erbosa. La sabbia silicea di fiume permette di migliorare la conformazione del prato nelle zone più depresse, oltre che a potenziare l’azione di drenaggio nei punti in cui si verificano eventuali ristagni d’acqua.
  • Risemina; si tratta generalmente di un intervento straordinario, ma non è detto che non possa essere eseguito con frequenza periodica. Le piantine che formano il tappeto erboso sono soggette a diradamento e increspamento. Questo rende necessaria la rimozione delle erbacce e la conseguente risemina nei punti in cui si vengono a formare delle buche. Tale operazione viene spesso accompagnata alla sabbiatura in modo da permettere al seme di essere coperto dalla sabbia e aderire maggiormente al terreno.
  • Eliminazione del muschio e delle erbacce; è un normale intervento di manutenzione indispensabile per garantire al terreno l’assorbimento di luce e acqua necessarie per lo sviluppo.

 

Oltreilgiardino opera da anni nel settore. I nostri esperti vantano un’esperienza consolidata in tutte le tecniche di mantenimento del prato. Con noi la soluzione migliore per un prato bello, sano e piacevole da calpestare.